ALERT
ZOOM -
ZOOM +
Team dashborad
time order
session order
Il gioiellino!
LOGIN OR SIGN UP
overall stats
993 DRIVERS
LEAGUES
SPECIAL EVENT
TROPHIES
SWITCH PANEL
RESOURCES
TAKE A TOUR
FORUM
INFO
RULES, DOCUMENTATION
RACE SYSTEM
+
ANTICHEAT CLIENT
MY GTI
+
ACCOUNT, TOOLS
CALENDAR
PARTNER
SCONTI E CONVENZIONI
LIVE SERVER
TEAMSPEAK
ONLINE USERS
USER'S VIDEO
TEAM GALLERY
SAFETY RANK
SKILL RANK
TOPLAPS
GLOBAL STATS
Overview GTItalia
Apr 15, 2015  Simracing->EGT 2015
di Pizzo Daniele
portalimages/ImageGare/thumb710/gr1-7-1.jpg

La serata perfetta!

..la settimana scorsa cercavamo un pilota capace di contrastare il dominio del forte pilota Nitros Sardina; ma purtroppo non si e' presentato nessuno a Sao Paulo, ed allora ecco la serata perfetta con pole vittoria nelle due manche e avversari relegati al ruolo di comprimari . Si completa l'ottima serata generale del Team Nitros che conquista una tripletta in gara uno con Pizzo secondo e Spada terzo. Sempre molto competitivo Puoti che dopo un ottima qualfica compie un errore e in generale non da concretezza alla sua prestazione come Francesconi Rossi e Rizzo che sembrano distanti dal passo dei primi. Nel Gr2 finalmente ottime prestazioni per Pisani in gara uno e Sabatino in gara due ; non brillantissimo Mazzetti che dopo l'ottima pole non da sostanza alla sua prestazione nell'arco delle due manche. Molto competitivi Bruzzone , Salvalaggio e Galetti . Nel Gr3 dopo alcuni problemi hardware rivediamo con piacere sul gradino piu' alto del podio Costanza che si impone in gara uno tenendo a bada un ottimo Cappelletti che conferma l' ottima serata vincendo gara due . Monopolizza il terzo gradino del podio Giuliani in entrambe le manche; molto competitivi Marona Callipo e Bozzon ;




Gr1

.Come preannunciato la settimana scorsa eravamo in cerca di avversari consistenti qui a Sao Paulo per contrastare in maniera efficace il leader della classifica generale Sardina; ma non essendosi presentato nessuno fin dalle qualifiche, con condizioni climatiche incerte, il piu' lesto ad approfittare della pista piu' performante e' prorio lui seguito da Puoti secondo e Pizzo terzo. Parte la prima manche e nelle prime posizioni non cambia nulla con Sardina che passa per primo nel T1 seguito da Puoti e Pizzo; purtroppo dopo un giro Puoti rientra per un drive through per partenza anticipata a questo punto il diretto inseguitore e' Pizzo con Spada che sale al terzo posto pero' entrambi non riescono a recuperare il gap dal leader. Dopo alcuni giri questo trio scavera' un solco rispetto al gruppo capitanato da Leo che quarto si deve guardare dalla rimonta di Puoti e Rizzo che battagliano per la quinta piazza. Nel frattempo lascia la compagnia Francesconi che dopo un contatto con Gentile e Castellano capisce che puo' bastare cosi' e si ritira. Nel finale dello stint grande rimonta di Puoti che risale fino alla quinta posizione finale. Saldamente al comando Sardina vince seguito da Pizzo e Spada che chiude al terzo posto. Nella seconda frazione purtroppo , un grosso incidente in partenza preguidica la manche a molti piloti ; fra i sopravvissuti Sardina e Spada che riescono ad evitare i rottami ed assieme a Leo prendono la testa della corsa . Grande bagarre fra i tre per tutto lo stint fino a quando Sardina rompe gli indugi e passa prima Spada e poi Leo e porta a casa anche questa seconda gara con una palese superiorità . Particolarmente sfortunato Puoti anche in questa seconda frazione che per un problema sulla griglia deve partire ultimo e per con un contatto che lo estromette definitivamente dal podio .

Gr2


In Gr2 molti pretendenti alla vittoria finale con Mazzetti, Cestari Sabatino e Pisani che si confrontano a viso aperto per una posizione sul podio. In partenza tutto regolare con il poleman Mazzetti che gira per primo nel T1 seguito da Cestari e Sabatino; sfila via il gruppo capitanato da Tortella e Pisani. termina il primo giro e subito un colpo di scena Sabatino e Cestari hanno un contatto nel T1 che rovina irrimediabilmente la manche di entrambi , sale ad inseguitore di Mazzetti Tortella con Pisani che lo tallona da vicino; seguono Pagnini e Acquaviva . All'inizio dello stint Mazzetti sembrava poter imporre un grande ritmo alla gara ed invece dopo una sfuriata iniziale giro dopo giro il duo Tortella e Pisani ricucisce il divario e minaccia il leader della corsa. Una volta completato il riaggancio Tortella alla prima occasione non se lo fa ripetere e con un sorpasso perfetto si porta in testa alla corsa; adesso Mazzetti sembra in difficoltà e anche Pisani lo impegna da vicino. Nel frattempo in testa alla corsa Tortella compie un errore imperdonabile andando in spin alla curca "descida do lago" creando una situazione pericolosa dalla quale Pisani e' il piu' lesto ad uscirne evitando la macchina in piena traiettoria. Purtroppo nel proseguo della corsa saranno costretti al ritiro sia Tortella che Pagnini lasciando via libera a Pisani c he vince seguito da Galetti e terzo Manca. Nella seconda manche Pisani pero' non ripete la bella prestazione della prima frazione e lascia ad un ottimo Sabatino la vittoria seguito da Bruzzone e Salvalaggio .

Gr3


In Gr3 i favori del pronostico sono tutti per Costanza anche se Giuliani e Callipo non faranno di certo da comparse ; e come previsto e' proprio Giuliani a staccare la pole della serata seguito da Costanza e Callipo. Al verde il piu' lesto e' Giuliani che prende il comando delle operazioni con Callipo che fa una partenza fantastica e passa secondo al T1 relegando Costanza in terza posizione che deve guardarsi da un Cappelletti che fin dal primo giro non gli da respiro. Per molti giri il trio Costanza, Cappelletti e Callipo si daranno battaglia con sorpassi e controsorpassi; in una di queste battaglie Costanza nel T1 tocca Callipo che perde il paraurti posteriore; approfitta del momento concitato Cappelletti che sorpassa Costanza. Anche nel Gr3 la curva "descida do lago" diventa determinante facendo sbagliare Cappelletti che viene ripassato da Costanza e Callipo. In testa alla gara va in spin Giuliani e lascia via libera al duo Costanza- Callipo che daranno spettacolo per tutta la manche finche Callipo non avra' dei problemi che lo costringeranno alla resa ; a questo punto Marona dopo una stupenda manche sale al secondo posto seguito da Cappelletti terzo . Quando le posizioni sembravano consolidate ecco purtroppo l'errore di Marona nel T1 che lascia la seconda posizione a Cappelletti con Giuliani che chiude terzo. Nella seconda frazione grande prestazione di Cappelletti , Callipo e Giuliani che terminano in questo ordine una manche con molta determinazione, seguono Costanza e Marona a completare la top five.


Mar 31, 2015  Simracing->EGT 2015
di Pizzo Daniele
portalimages/ImageGare/thumb710/gr1-6-1.jpg

Chi fermerà Sardina?

...dopo questa ennesima serata esaltante del forte pilota Nitros che, arriva secondo in gara uno e vince gara due; sembra inarrivabile nella corsa verso il primo titolo EGT 2015. Purtroppo Spada che è il diretto inseguitore, nella classifica genrale, non ha brillato sul circuito georgiano di Road Atlanta, buoni invece i risultati per Pizzo, Puoti , Francesconi , Leo, e Rizzo. Nel Gr2 ancora un grande Scalet risulta il mattatore della serata con la vittoria in gara due e il secondo posto in gara uno. Sempre molto competitivo nel Gr2 Rossi poleman e vincitore di gara uno assieme a Cipollone, Tempesti e Castellano; non pervenuti Pisani e Sabatino dai quali ci aspettiamo prestazioni piu convincenti di quelle fornite nell'arco delle due manche. Nel Gr3 ottima prima manche per Mazzetti che vince precedendo Cassinelli e Boniotti in gara due con l'inversione il piu lesto è De Filippis che vince gara due sempre seguito da Cassinelli e de Gioia . Molto competitivi anche Marona, Lo schiavo e Marrone.




Gr1

Grande serata in Gr1 con grandi bagarre e molti piloti accreditati per la vittoria finale, su un circuito molto ostico dove il minimo errore puo' costare la manche e posizioni nella classfiica generale. Dopo la stupenda pole di Leo che stacca di un niente Pizzo secondo e D'Ambrosio terzo. Al verde partono benissimo Leo e Pizzo ma e' Pizzo ad entrare nel T1 per primo tirandosi dietro Leo i due iniziano a staccare il gruppo con ottimi tempi sul giro. Nel frattempo anche Sardina partito attardato risale la classifica e dopo alcune scaramuccie con Rizzo e Radaelli si mette all'inseguimento del duo di testa Pizzo-Leo. In questa fase Spada purtroppo e' vittima di un contatto che gli preguidica l'aerodinamica facendogli perdere alcune posizioni. Nel frattempo la lotta in testa per la vittoria di manche si restringe fra Pizzo Sardina e Rizzo in quanto Leo commette un errore e danneggia la sua macchina ed e' costretto ad un pits imprevisto. A questo punto l'inseguitore di Pizzo diventa il compagno Sardina con cui anella una serie impressionante di giri veloci interrotti solo dall'ordine del muretto di congelare la posizioni al fine di non sprecare una grande doppietta. Alle spalle del duo di testa, Rizzo si difende con le unghie e con i denti da un Puoti sempre piu' minaccioso che con un ottimo sorpasso riesce ad avere la meglio su Rizzo conquistando la terza piazza. In questa fase molto positivo anche D'Ambrosio che forte di un buon passo gara resta sempre nella top five assiema Radaelli e Leo . Nel finale di gara si rivede Francesconi che recupera posizioni completando l'opera con il sorpasso su Radaelli che gli vale il quinto posto assoluto. Termina la manche con Pizzo che vince seguito da Sardina e Puoti. Nella seconda frazione Sardina parte benissimo ed evitando il traffico dopo due giri e' gia' quarto assoluto con Rizzoli a comandare le operazioni intanto Pizzo e Puoti sono vittime di contatti che li rallentano; la lotta per una posizione e' senza quartiere e senza escusione di colpi anche priobiti nei quali restano coinvolti molti piloti. In ogni caso ottima manche per Sardina che vince e Puoti che arriva secondo seguito da Francesconi. MAnche positiva anche per Spada che limita i danni essendo partito dal fondo della classifica e terminando quinto assoluto.

Gr2


Anche in questo gruppo ottimi presupposti per vederre una gara molto avvincente, in quanto troviamo Rossi e Pisani e Scalet a monopolizzare la prime tre posizioni della griglia di partenza. Al verde Rossi e Pisani prendono il largo facendo intendere che la vittoria di manche sarà una questione a due; Scalet mantiene la terza posizione e alle sua spalle si scatenano Pagnini , Castellano e Cappelletti con Sabatino in recupero dopo un inizio gara complicato. Nel frattempo Pisani decide di regalare la manche a Rossi prima andando in spin e successivamente sbattendo rovinosamente la sua Ferrari che non gradisce e lo costringe ai box per un tempo interminabile. Purtroppo anche Pagnini cappotta la sua Porsche nel T5 coinvolgendo i piloti che sopraggiungono, uno di questi e' Cipollone che restando in traiettoria viene colpito da altri piloti. Dopo questo big one la classifica si rimescola e l'inseguitore di Rossi diventa Scalet seguito da Castellano e Sabatino. Il finale di gara Rossi vince in solitaria seguito da Scalet e Castellano ottimo terzo ; Sabatino purtroppo compie un errore nel finale e regala a Galetti una meritata quarta posizione finale. Nella seconda frazione risultato sfavorevole per Pisani e Rossi e allora e' Scalet che si regala un'altra gara stupenda vincendo la manche dopo una bellissima lotta con Tempesti; al terzo posto Cipollone che stavolta e meno sfortunato e viene premiato.

Gr3


In gruppo tre aspettavamo ad una bella e convincente prestazione Mazzetti che sembra il piu' attrezzato del gruppo per vincere le due manche . Non sembra confermare queste attese la qualifica che premia un velocissimo Giuliani che stacca un gran tempo e costringe Mazzetti ad accontentarsi della seconda posizione. La gara parte e Mazzetti si trova da solo in prima fila problemi tecnici costringono alla rinuncia Giuliani; il forte pilota del Team Handy Racing Team sfrutta al meglio l'occasione partendo con uno scatto felino seguito da Pappalardo che sorpavanza Cassinelli partito male. Nei primi giri di gara Mazzetti detta legge e se ne va , grande spettacolo nelle immediate retrovie con Pappalardo, Cassinelli e Marona che ci regalano giri tiratissimi e spettacolo per la conquista della seconda piazza. Al giro dieci Cassinelli la spunta sui suoi avversari e si mette all'inseguimento di Mazzetti prendendo margine su Marona ; purtroppo Pappalardo nel tentativo di sorpasso su Lo Schiavo va in spin perdendo tempo e posizioni. Le posizioni restano invariate e la manche termina con la vittoria di Mazzetti seguito da Cassinelli e Boniotti che porta al traguardo la sua ferrari. Nella seconda frazione l'inversione dei dieci premia De Filippis che sfrutta benissimo l'occasione e vince meritatamente la manche anche grazie ad alcune incertezze di Mazzetti; secondo Cassinelli e terzo De Gioia.


Mar 18, 2015  Simracing->EGT 2015
di Pizzo Daniele
portalimages/ImageGare/thumb710/gr1-5-1.jpg

Mucchio selvaggio..

...la partenza delle due manche con molti piloti protagonisti di manovre al limite per la conquista di una posizione, e causando incidenti evitabili. Grande importanza su questo tracciato la gestione gomme che faceva la differenza sulla prestazione pura non determinante ai fini del risultato. In Gr1 ottimo Sardina che conquista la pole e vince facile gara uno; convincenti nell'arco delle due manche Radaelli, Puoti Leo Rizzo e Pizzo, quest'ultimo vincitore di gara due per il Team Nitros con alle calcagna Radaelli e Rizzo. Sfortuna per Sardina e Puoti , entrambi per un CL salutano anzi tempo la lotta al vertice. In Gr2 Sabatino e Rossi poco incisivi e fallosi lasciano il ruolo del mattatore e Morelli che non si lascia sfuggire l'occasione e vince sia gara uno che gara due . Particolarmente apprezzabili le perfomance di Guani , Gandossi ,Tempesti e Lord che conbattono a lungo per le posizioni da podio. Nel Gr3 uno stupendo Scalet vince con grande autorevolezza gara uno e lascia gara due ad un ottimo Cappella. Manca l'appuntamento Mazzetti che si deve accontentare delle posizioni di rincalzo. Molto bene invece Pagnini , Giuliani, e Margiotta




Gr1

. Nella qualifica con grande abilita' e opportunismo sia Radaelli che Sardina sfruttano al meglio le condizioni meteo incerte e conquistano la prima fila con Sardina e Radaelli . La gara inzia , come detto in fase di presentazione, come un mucchio selvaggio di piloti che cercano ad ogni costo di sopravanzare il diretto avversario con il risultato che assistiamo a moltissimi contatti per fortuna nella maggior parte non devastanti ma che costano posizioni e alcune riparazioni ai box; uno di questi e' Pizzo che si ritrova nelle ultime posizioni nelle prime fasi di gara assieme ad altri pretendenti al podio . Nel frattempo in testa dopo alcuni giri la situazione di stabilizza dopo un duro confronto fra Radaelli e Sardina con Spada spettatore. Dalle retrovie intanto Puoti risale in compagnia di Leo e Rizzo e portantosi , giro dopo giro, a ridosso del podio . Nel frattempo Rizzoli e Pizzo cercano di risalire dal fondo dello schieramento . Nella seconda parte di gara Sardina al comando rompe gli indugi e con autorevolezza consolida la leadership della gara , costringendo Spada ad accontentarsi della seconda piazza. Perdono posizioni Rizzo Tortella e Francesconi che nel finale di gara pagano un probabile consumo gomme rallentando il ritmo e avvantaggiando il recupero di Pizzo che completa il riaggancio al gruppetto di testa terminando la manche dietro a Leo che nel frattempo, dopo una lotta con Radaelli, fa suo un quarto posto dietro a Puoti terzo. Nella seconda gara la partenza invertita e' a favore di Pizzo e Radaelli che grazie anche ad alcuni contatti dei piloti che li precedono prendono il comando. Nel frattempo gli inseguitori Puoti e Sardina si scrollano di dosso il gruppo ed iniziamo la rimonta ; in testa intanto Pizzo passa Radaelli e prende il comando delle operazioni ; anche Puoti passa Radaelli ma purtroppo sia lui che Sardina sono vittime di un CL del quale approfitta Spada che purtroppo in questa seconda manche e' condizionato da un contatto in partenza con Leo colpevole di non essere nemmeno partito al verde. La manche termina con la vittoria di Pizzo seguito da Radaelli e da un ottimo Rizzo che dopo le disavventure iniziali viene ripagato da un buon risultato.

Gr2


Protagonisti annunciati in Gr2 sono sicuramente Rossi Sabatino e Morelli, proprio quest'ultimo come detto risultera' il mattatore della serata; ma andiamo con ordine; al palo, dopo un ottimo giro in qualifica, troviamo Rossi che scatta dalla prima casella seguito da Morelli e Tempesti . Allo start subito un grave incidente con Sabatino che nel farsi spazio sfiora Tempesti andando in spin e coinvolgendo Castellano e una serie di auto sopraggiungenti. Pochi secondi e abbiamo gia' perso uno dei possibili protagonisti ; nel frattempo in testa alla corsa il poleman Rossi perde la leadership a favore di Morelli piu' lesto in partenza seguito da Tempesti; Rossi lo troviamo in terza posizione ad inseguire Tempesti anche perche' Morelli da subito impone un ritmo molto alto e prende il largo . Purtroppo dopo due giri Rossi lascia le velleità di vittoria sul muretto della curva 11; a questo punto Tempesti sale in seconda posizione con un ottimo Pagani terzo che deve guardarsi le spalle da un velocissimo Salvalaggio che lo pressa da vicino. Nelle immediate retrovie un trio in bagarre con Gandossi Cappelletti e Cristinelli non si risparmia e si confronta per molti giri per una posizione di prestigio. Purtroppo anche Pagani compie un errore e lascia via libera a Salvalaggio che appena conquistata la terza posizione non puo' stare tranquillo per l'arrivo di Gandossi e Cappelletti. Nel finale di gara proprio Gandossi dopo il pits sopravanza Tempesti e si insedia in seconda posizione con Tempesti che a questo punto dever accontetarsi della terza piazza . Vince Morelli in solitaria seguito da Gandossi e Tempesti dopo una rocambolesca manche . Nella seconda frazione non cambia la supremazia di Morelli che vince anche gara due ma con un podio imprevedibile con un ottimo Albi Guani secondo piazza con Benvenuto ottimo terzo.

Gr3


In gruppo tre grande attesa per Mazzetti e Cappella accreditati per dominare la serata : Allo start anche in questo gruppo grave incidente che preguidica la manche a Calippo e Marona toccati da Cassinelli; il gruppo pero' sfila via regolare con il leader Mazzetti seguito da Cappella che tenta subito nei primi giri di attaccare il leader, anche perche' Margiotta non sembra arrendevole. Da segnalare l'ottimo passo gara degli inseguitori capitanati da De Gioia, Scalet , Lo Schiavo e Giuliani . Dopo qualche giro Scalet passa Giuliani e Lo Schiavo e si insedia al quinto posto. In testa alla corsa confronto fra Cappella e Mazzetti ; Margiotta in questa fase sembra piu interessato a consolidare la terza posizone , pero' compie un errore andando in spin lasciando a De Gioia la terza posizione che sara' illusoria in quanto perdera' a favore di un determinatissimo Scalet . Nel frattempo il leader Mazzetti deve rintuzzare gli attacchi di un Cappella che non si accontenta piu' della seconda posizione e spinge forte fino a compiere un errore che gli costa la posizione su Scalet che adesso e secondo . L'attenzione degli spettatori e tutta su questo trio che sta dando fondo a tutte le energie tecniche rimaste per primeggiare ; Cappella ripassa Scalet e si riporta secondo ma Scalet e' sempre li . Ed arriviamo al fattaccio con Cappella che nel doppiaggio di Giuliani non calcola a dovere la distanza da Mazzetti e lo tocca irrimediabilmente compromettendo la gara di emtrambi . A questo punto Scalet vede davanti a se solo la vittoria da cogliere come giusto premio per una manche impeccabile. Ed infatti sotto la bandiera a scacchi vince Scalet seguito da Pagnini e Giuliani. Nella seconda frazione uno stratosferico Cappella rimedia la serata con una manche consistente al secondo posto Pagnini con Margiotta terzo.


IMAGE GALLERY
contact us
Commercial support
Technical support
Request for information
development and project
Mauro Musella aka Sequel: Portale (progetto e sviluppo), Race System V2 (progetto e sviluppo server), Race System V3 (progetto e sviluppo client e server), Hotlap, Liveserver, DMP (progetto e sviluppo), Integrazione (progetto e sviluppo) |Luca Vallongo aka Carruba74: Race System V2 (progetto e sviluppo client)
GTItalia.org Portal Ver. 18.0 - Powered by GTItalia.org © 2003-2015 | All rights reserved - Minimum resolution 1024 x 768 px - Optimized For Mozilla Firefox
sitemap | forum | wikipedia
This page was built with 25 queries in 0.09281 seconds
chatta
Sito	con

sigliato da Freeonline.it
MercatinoAnnunci.it - Il portale gratuito degli annunci on-line