ALERT
ZOOM -
ZOOM +
Team dashborad
time order
session order
Il gioiellino!
LOGIN OR SIGN UP
overall stats
993 DRIVERS
LEAGUES
SPECIAL EVENT
TROPHIES
SWITCH PANEL
RESOURCES
TAKE A TOUR
FORUM
INFO
RULES, DOCUMENTATION
RACE SYSTEM
+
ANTICHEAT CLIENT
MY GTI
+
ACCOUNT, TOOLS
CALENDAR
PARTNER
SCONTI E CONVENZIONI
LIVE SERVER
TEAMSPEAK
ONLINE USERS
USER'S VIDEO
TEAM GALLERY
SAFETY RANK
SKILL RANK
TOPLAPS
GLOBAL STATS
Overview GTItalia
Mar 18, 2015  Simracing->EGT 2015
di Pizzo Daniele
portalimages/ImageGare/thumb710/gr1-5-1.jpg

Mucchio selvaggio..

...la partenza delle due manche con molti piloti protagonisti di manovre al limite per la conquista di una posizione, e causando incidenti evitabili. Grande importanza su questo tracciato la gestione gomme che faceva la differenza sulla prestazione pura non determinante ai fini del risultato. In Gr1 ottimo Sardina che conquista la pole e vince facile gara uno; convincenti nell'arco delle due manche Radaelli, Puoti Leo Rizzo e Pizzo, quest'ultimo vincitore di gara due per il Team Nitros con alle calcagna Radaelli e Rizzo. Sfortuna per Sardina e Puoti , entrambi per un CL salutano anzi tempo la lotta al vertice. In Gr2 Sabatino e Rossi poco incisivi e fallosi lasciano il ruolo del mattatore e Morelli che non si lascia sfuggire l'occasione e vince sia gara uno che gara due . Particolarmente apprezzabili le perfomance di Guani , Gandossi ,Tempesti e Lord che conbattono a lungo per le posizioni da podio. Nel Gr3 uno stupendo Scalet vince con grande autorevolezza gara uno e lascia gara due ad un ottimo Cappella. Manca l'appuntamento Mazzetti che si deve accontentare delle posizioni di rincalzo. Molto bene invece Pagnini , Giuliani, e Margiotta




Gr1

. Nella qualifica con grande abilita' e opportunismo sia Radaelli che Sardina sfruttano al meglio le condizioni meteo incerte e conquistano la prima fila con Sardina e Radaelli . La gara inzia , come detto in fase di presentazione, come un mucchio selvaggio di piloti che cercano ad ogni costo di sopravanzare il diretto avversario con il risultato che assistiamo a moltissimi contatti per fortuna nella maggior parte non devastanti ma che costano posizioni e alcune riparazioni ai box; uno di questi e' Pizzo che si ritrova nelle ultime posizioni nelle prime fasi di gara assieme ad altri pretendenti al podio . Nel frattempo in testa dopo alcuni giri la situazione di stabilizza dopo un duro confronto fra Radaelli e Sardina con Spada spettatore. Dalle retrovie intanto Puoti risale in compagnia di Leo e Rizzo e portantosi , giro dopo giro, a ridosso del podio . Nel frattempo Rizzoli e Pizzo cercano di risalire dal fondo dello schieramento . Nella seconda parte di gara Sardina al comando rompe gli indugi e con autorevolezza consolida la leadership della gara , costringendo Spada ad accontentarsi della seconda piazza. Perdono posizioni Rizzo Tortella e Francesconi che nel finale di gara pagano un probabile consumo gomme rallentando il ritmo e avvantaggiando il recupero di Pizzo che completa il riaggancio al gruppetto di testa terminando la manche dietro a Leo che nel frattempo, dopo una lotta con Radaelli, fa suo un quarto posto dietro a Puoti terzo. Nella seconda gara la partenza invertita e' a favore di Pizzo e Radaelli che grazie anche ad alcuni contatti dei piloti che li precedono prendono il comando. Nel frattempo gli inseguitori Puoti e Sardina si scrollano di dosso il gruppo ed iniziamo la rimonta ; in testa intanto Pizzo passa Radaelli e prende il comando delle operazioni ; anche Puoti passa Radaelli ma purtroppo sia lui che Sardina sono vittime di un CL del quale approfitta Spada che purtroppo in questa seconda manche e' condizionato da un contatto in partenza con Leo colpevole di non essere nemmeno partito al verde. La manche termina con la vittoria di Pizzo seguito da Radaelli e da un ottimo Rizzo che dopo le disavventure iniziali viene ripagato da un buon risultato.

Gr2


Protagonisti annunciati in Gr2 sono sicuramente Rossi Sabatino e Morelli, proprio quest'ultimo come detto risultera' il mattatore della serata; ma andiamo con ordine; al palo, dopo un ottimo giro in qualifica, troviamo Rossi che scatta dalla prima casella seguito da Morelli e Tempesti . Allo start subito un grave incidente con Sabatino che nel farsi spazio sfiora Tempesti andando in spin e coinvolgendo Castellano e una serie di auto sopraggiungenti. Pochi secondi e abbiamo gia' perso uno dei possibili protagonisti ; nel frattempo in testa alla corsa il poleman Rossi perde la leadership a favore di Morelli piu' lesto in partenza seguito da Tempesti; Rossi lo troviamo in terza posizione ad inseguire Tempesti anche perche' Morelli da subito impone un ritmo molto alto e prende il largo . Purtroppo dopo due giri Rossi lascia le velleità di vittoria sul muretto della curva 11; a questo punto Tempesti sale in seconda posizione con un ottimo Pagani terzo che deve guardarsi le spalle da un velocissimo Salvalaggio che lo pressa da vicino. Nelle immediate retrovie un trio in bagarre con Gandossi Cappelletti e Cristinelli non si risparmia e si confronta per molti giri per una posizione di prestigio. Purtroppo anche Pagani compie un errore e lascia via libera a Salvalaggio che appena conquistata la terza posizione non puo' stare tranquillo per l'arrivo di Gandossi e Cappelletti. Nel finale di gara proprio Gandossi dopo il pits sopravanza Tempesti e si insedia in seconda posizione con Tempesti che a questo punto dever accontetarsi della terza piazza . Vince Morelli in solitaria seguito da Gandossi e Tempesti dopo una rocambolesca manche . Nella seconda frazione non cambia la supremazia di Morelli che vince anche gara due ma con un podio imprevedibile con un ottimo Albi Guani secondo piazza con Benvenuto ottimo terzo.

Gr3


In gruppo tre grande attesa per Mazzetti e Cappella accreditati per dominare la serata : Allo start anche in questo gruppo grave incidente che preguidica la manche a Calippo e Marona toccati da Cassinelli; il gruppo pero' sfila via regolare con il leader Mazzetti seguito da Cappella che tenta subito nei primi giri di attaccare il leader, anche perche' Margiotta non sembra arrendevole. Da segnalare l'ottimo passo gara degli inseguitori capitanati da De Gioia, Scalet , Lo Schiavo e Giuliani . Dopo qualche giro Scalet passa Giuliani e Lo Schiavo e si insedia al quinto posto. In testa alla corsa confronto fra Cappella e Mazzetti ; Margiotta in questa fase sembra piu interessato a consolidare la terza posizone , pero' compie un errore andando in spin lasciando a De Gioia la terza posizione che sara' illusoria in quanto perdera' a favore di un determinatissimo Scalet . Nel frattempo il leader Mazzetti deve rintuzzare gli attacchi di un Cappella che non si accontenta piu' della seconda posizione e spinge forte fino a compiere un errore che gli costa la posizione su Scalet che adesso e secondo . L'attenzione degli spettatori e tutta su questo trio che sta dando fondo a tutte le energie tecniche rimaste per primeggiare ; Cappella ripassa Scalet e si riporta secondo ma Scalet e' sempre li . Ed arriviamo al fattaccio con Cappella che nel doppiaggio di Giuliani non calcola a dovere la distanza da Mazzetti e lo tocca irrimediabilmente compromettendo la gara di emtrambi . A questo punto Scalet vede davanti a se solo la vittoria da cogliere come giusto premio per una manche impeccabile. Ed infatti sotto la bandiera a scacchi vince Scalet seguito da Pagnini e Giuliani. Nella seconda frazione uno stratosferico Cappella rimedia la serata con una manche consistente al secondo posto Pagnini con Margiotta terzo.


Mar 04, 2015  Simracing->EGT 2015
di Pizzo Daniele
portalimages/ImageGare/thumb710/gr1-41.jpg

A tutto Sniffer !

...dopo le due manche del Gr1 il Team Nitros ,capitanato da Sardina e Spada , risultano i dominatori della serata. Mattatore della prima manche : Rizzo che vince ma non riesce nella seconda manche a ripetersi. Ottime manche per Pizzo , Tortella , Leo e Rizzoli molto brillanti ,che si confrontano per le posizoni da podio. Per vari motivi non pervenuti Puoti Piccolo Francesconi ,Gentile e Cestari che non incidono sulla serata . In Gr2 il possibile dominio di D'Ambrosio non si concretizza in quanto nella prima manche il forte pilota del Team Snail Fast deve arrendersi per un incidente e accontentarsi del quarto posto finale; bene invece nella seconda dove vince e convince. Nel Gr2 altri ottimi piloti del calibro di Costanza, Castagna Peretti, e Dalla Pellegrina animano la serata e battagliano a lungo per una posizione sul podio. Nel Gr3 dominio di Mazzetti che regala una doppietta al Handy Racing Team nonostante un ottimo Sabatino che pero' resta in lotta con Mazzetti per una sola manche. Prestazioni degne di nota per Pagani, Tempesti , Nota e Scalet che si alternano sul podio finale delle due manche




Gr1

Il quarto appuntamento del campionato EGT 2015 inizia all'insegna della totale incertezza meteo in quanto le previsioni molto variabili non danno punti di riferimento ai piloti ; ed infatti in qualifica, smette di piovere e la pista bagnata si asciuga rapidamente crendo non poco scompiglio ; i piu' lesti sono Rizzo Spada e Pizzo che conquistano rispettivamente le prime tre posizioni. Parte gara uno e in testa troviamo Rizzo che sfrutta benissimo la pole e il lato della pista piu' asciutta per evitare possibili attacchi alla prima curva di Spada e Pizzo. Questo trio nella prima fase di gara stacca gli avversari capitanati da Tortella ; invischiato nel gruppo Sardina che comunque inizia a rimontare posizione su posizione con Leo e Rizzoli che lo inseguono. Purtroppo attardati gia' dai primi giri Piccolo e Puoti, soprattutto quest'ultimo che ha problemi hardware. Nel frattempo in testa alla gara Rizzo giro dopo giro aumenta il gap su Spada che viene inseguito anche dal suo compagno Pizzo che in questo frangente sembra everne di piu; e infatti dopo alcuni giri passa Spada e cerca di inseguire Rizzo che pero' dimostra che per questa manche non ce ne per nessuno e risponde al tentativo di rimonta di Pizzo con tempi piu' vicini alla qualifica che al passo gara. Intanto Sardina ha completato la rimonta e si scrolla di dosso la compagnia di Rizzoli e Leo e minaccia da vicino Spada passandolo alla prima occasione anche grazie alla miglior gestione della gomme che gli permette di avere una copertura piu' integra del compagno Spada sul finale dello stint. Stessa sorte per Pizzo che deve, per lo stesso motivo, lasciare via libera a Sardina . A questo punto entra in campo la strategia del team Nitros che sacrifica la posizione di Pizzo terzo a favore di Spada che conquista punti pesanti per la classifica. Alle spalle di questo quartetto un ottimo Tortella conquista la quinta posizione spuntandola su Leo e Rizzoli con cui ha conbattuto per tutta la manche. Nella seconda frazione l'inversione della griglia rende molto problematica e rischiosa la prima curva ; in realta' il primo giro di gara sfila via senza contatti rilevanti ma assistiamo a molti giri tiratissimi con un trenino in testa che viaggia ravvicinatocon in testa Radaelli che e' tallonato da Leo,Rizzoli e Pizzo che cercano di sfruttare ogni minimo errore degli avversari ; situazione che si concretizza quando Leo e Radaelli si toccano eliminadosi a vicenda a favore di Pizzo che si porta in seconda posizione ed insegue Rizzoli. Purtroppo anche Rizzoli sbaglia e lascia la testa della corsa a Pizzo che cerca si allungare il piu' possibile, cosa parzialmente riuscita se non che il suo compgano Sardina anche in questa occasione e' piu bravo di lui nella gestione gomme e nel finale della manche prende il comando della gara . Termina la manche con Sardina che vince seguito da Pizzo e Tortella, quarto Spada e quinto Leo.

Gr2


Anche in questo gruppo tante incertezze sul meteo possibile in gara: Dopo la qualifica che porta D'Ambrosio a partire al palo seguito da Castagna e da Rosmarino la gara sembra ribadire il valore del forte pilota del Team Snail Fast che parte benissimo e stacca dopo qualche giro gli avversari che si concretizzano con Castagna Rosmarino e Costanza . Dopo alcuni giri rompe gli indugi Rosmarino che passa Castagna che compie un errore e regala il terzo posto all'ottimo Costanza, che si mette in caccia di Rosmarino per passarlo alla pirma occasione dopo un furibondo inseguimento a suon di giri veloci . Nel frattempo nelle immediate retrovie Castagna esce di scena per un incidente con Peretti . Bellissima fase di gara verso la fine dello stint con Dalla Pellegrina Rosmarino e Peretti che non si risparmiano e si danno battaglia per la terza piazza; la spunta Peretti che passa entrambi e si piazza in terza posizione ma la lotta non sembra essere chiusa fra questi tre che si passano e ripassano. In testa intanto dopo il pits colpo di scena con Costanza che ha un incidente che gli toglie il piacere di un grande risultato ; a questo punto Peretti sembra scatenato su D'Ambrosio che purtroppo picchia la sua Ferrari e compromette irrimediabilmente la sua grande gara. La lotta per il podio diventa lotta per la vittoria fra Peretti e Dalla Pellegrina ; alla fine la spunta Dalla Pellegrina che chiude vittorioso gara uno seguito da Peretti e Rosmarino. Nella seconda manche D'Ambrosio non sbaglia e lascia le briciole agli avversari vincendo di forza la manche con Peretti e Dalla Pellegrina che nell'ordine finiscono secondo a terzo confermando quanto fatto vedere nella prima manche

Gr3


In gruppo tre anche qui grandi protagonisti , primi fra tutti Mazzetti e Sabatino . La qualifica infatti vede Mazzetti staccare un gran tempo e conquistare la pole con Margiotta ottimo secondo e Sabatino terzo. La partenza della gara pero' vede da subito problemi per Mazzetti che sbagliando la partenza viene risucchiato in mezzo al gruppo; inoltre alla prima curva un incidente danneggia la sua macchina. A questo punto in testa alla gara troviamo Sabatino seguito da Margiotta e Papallardo. nelle retrovie intanto Mazzetti decide di non riparare la sua macchina ed inizia la rimonta del forte pilota del Team Handy Racing Team. Molti errori condizionano la classifica che cambia in modo repentino , ringrazia Mazzetti che dopo pochi giri riprende Margiotta e lo supera mettendosi in caccia dell'ottimo Sabatino che capitola nella seconda fase di gara che regala a Mazzetti una grande vittoria seguito appunto da Sabatino e Nota che precede Pagani e Scalet. Peccato per Margiotta e Pappalardo che non raccolgono quanto dimostrato nella prima fase di gara. Nella seconda manche l'inversione della griglia non e' favorevole a Sabatino che termina nelle retrovie una manche da dimenticare al contrario di Mazzetti che non si fa cogliere impreparato al via e supera agevolmente i suoi avversari terminando vittorioso anche in questa seconda manche con un innegabile passo gara superiore rispetto agli avversari. . Grande manche per Tempesti del Team ABS che termina secondo seguito da Pagani ottimo terzo . Ottime prestazioni per Scalet quarto e Pappalardo che termina quinto. Manche da dimenticare per Sabatino e Nota che non replicano i risultati della prima gara.


Feb 19, 2015  Generale->GTItalia Race System
di Bacciosi Leonardo
rFactor 2015-02-15 17-02-35-83.jpg

rFactor 2015-02-15 16-47-02-63.jpg
rFactor 2015-02-15 16-50-47-96.jpg
rFactor 2015-02-15 16-52-51-80.jpg

E arriviamo all'ultimo appuntamento di questo campionato entry level che vede i protagonisti sfidarsi sul tecnico tracciato di Montemelò, Spagna.
La classifica generale vede Mazzon primo seguita da Rizzo a 5 punti, imperativo quindi finire davanti al proprio avversario per avere chance di vittoria finale. Alla gara è presente l'intero schieramento compresi Zipoli e Villa, ed è proprio Zipoli ad aggiudicarsi la pole position seguita da Mazzon in seconda posizione e Rizzo in terza.
Al via subito il primo colpo di scena Mazzon intraversata la sua vettura e colpisce le protezioni dalla seconda posizione si ritrova di colpo in 12°.
Castagna intanto attacca e sorpassa Rizzo portandosi in seconda posizione. Moriconi attacca e sorpassa Villa portandosi in 5° posizione.
Giro 2 comincia la rimonta prevedibile di Mazzon costretto a recuperare dopo il disastroso avvio, è già settimo e con il sorpasso si porta vanti a Moriconi che era retrocesso in sesta posizione. Nello stesso giro proprio Moriconi si rende protagonista di un testa coda e riparte in dodicesima posizione.
giro 3 vede una bella battaglia tra il trio Mazzon, Lo Schiavo e Senni con Lo Schiavo che arriva lungo alla prima staccata toccandosi con Mazzon finendo in testa coda e ripartendo in 9° posizione. Da segnalare anche un lungo di Villa che permette il recupero di Mazzon .
Giro 4 Lord attacca e supera Cavarra portandosi in 11° posizione mentre Galetti supera Senni. Un errore di guida di Lucchesi permette a Mazzon di avvicinarsi ma forse per la troppa foga commette a sua volta un errore finendo sulla ghiaia della via di fuga, arretra quindi in 9° posizione e deve di nuovo ricostruire la sua ennesima rimonta.
Giro 6 Rizzo sembra avere il passo e il ritmo per portarsi sotto a Castagna riducendo il suo distacco, nel frattempo Ziploi saldamente al comando fin dall'inizio continua ad avvantaggiarsi sugli avversari.
Giro 7 ancora Mazzon che attacca e supera Senni per la 7° posizione. Intanto si segnala il ritiro per Cavarra che lascia anzitempo la compagnia.
Giro 8 Rizzo è in scia a Castagna lo attacca e lo sorpassa in staccata, ma il suo avversario non ci sta e assistiamo a una serie di sorpassi e contro sorpassi con Castagna che recupera la posizione. Rizzo preso dalla foga della battaglia esce nella ghiaia della via di fuga prima del secondo intermedio fortunatamente senza riportare danni ma perdendo strada da Castagna. Testacoda anche per Guglielmini che fa sfilare le auto che sopraggiungono prima di tornare in pista.
Giro 11 Rizzo gira su tempi simili a Zipoli e comunque più veloce di Castagna che lo precede in seconda posizione. Intanto problemi per Meloni che si rende protagonista di alcuni dritti in scalata segno di qualche problema con il setup. Intanto alla fine del giro Mazzon decide di fare il suo pit stop, segno forse di mettere in opera una strategia aggressiva per la seconda parte di gara.
Giro 12 errore di Senni che perde la posizione su Galetti che si porta in 5° posizione. Intato ai box vanno nell'ordine Castagna, Villa e Moriconi.
Giro 13 è il momento dei Pit anche per Zipoli e Rizzo che esce vicinissimo a Castagna che sentitosi forse messo alle strette sbaglia la prima curva subendo il sorpasso di Rizzom che al momento vista la posizione di Mazzon è il leader del campionato.
Giro 15 Rizzo allunga su Castagna e Galetti chiude le soste ai box, con Mazzon che proprio grazie alla sua strategia risale in 4° posizione.
Giro 16 errore di guida di Senni che perde la sua 8° posizione in favore di Lord che lo seguiva non molto distante.
Giro 23 ecco l'episodio che deciderà le sorti di questo campionato, Rizzo forse si distrae esce di pista e impatta rovinosamente contro le protezioni staccando l'ala frontale della propria vettura. Viene sorpassato immediatamente da Castagna e decide di continuare per non perdere ulteriori posizioni visto che mancano solo 2 giri alla fine.
Giro 24 Mazzon si avvicina al suo diretto avversario per la vittoria finale, approfittando della vettura danneggiata di Rizzo che gira quasi 5 secondi più lentamente.
Giro 25 la gara si chiude con la vittoria di Zipoli mai un dubbio, secondo Castagna terzo Rizzo che sopravanza di pochi centesimi Mazzon.
Purtroppo per Rizzo anche se arrivato davanti a Mazzon i punti non sono sufficienti per dargli la vittoria del campionato che vanno al pilota del Team LupaRossa Motorsport che si aggiudica anche il campionato costruttori.
rFactor 2015-02-15 17-02-52-19.jpg
rFactor 2015-02-15 17-08-23-38.jpg
rFactor 2015-02-15 17-15-37-87.jpg
rFactor 2015-02-15 17-19-39-70.jpg
rFactor 2015-02-15 17-22-47-92.jpg
rFactor 2015-02-15 17-22-56-95.jpg
IMAGE GALLERY
contact us
Commercial support
Technical support
Request for information
development and project
Mauro Musella aka Sequel: Portale (progetto e sviluppo), Race System V2 (progetto e sviluppo server), Race System V3 (progetto e sviluppo client e server), Hotlap, Liveserver, DMP (progetto e sviluppo), Integrazione (progetto e sviluppo) |Luca Vallongo aka Carruba74: Race System V2 (progetto e sviluppo client)
GTItalia.org Portal Ver. 18.0 - Powered by GTItalia.org © 2003-2015 | All rights reserved - Minimum resolution 1024 x 768 px - Optimized For Mozilla Firefox
sitemap | forum | wikipedia
This page was built with 25 queries in 0.0084 seconds
chatta
Sito	con

sigliato da Freeonline.it
MercatinoAnnunci.it - Il portale gratuito degli annunci on-line